Menu

Lea Michele: “Mi scuso per il mio comportamento e per qualsiasi dolore che ho causato”.Lea Michele: “Mi scuso per il mio comportamento e per qualsiasi dolore che ho causato”.

L’ex star del Glee ha risposto alle critiche sui social media che ha ricevuto questa settimana intorno alla sua condotta durante le riprese della serie musicale di successo.

Michele è stata chiamata per il suo comportamento da ex co-protagonisti dopo aver twittato il supporto per George Floyd, che potete leggere qui.

Heather Morris è stata l’ultima a chiamarla fuori.

Più tardi ha preso a instagram…

Ha continuato: “Che sia stata la mia posizione privilegiata e la mia prospettiva a farmi percepire come insensibile o inappropriato a volte o se fosse solo la mia immaturità e me essere inutilmente difficile, mi scuso per il mio comportamento e per qualsiasi dolore che ho causato.

“Possiamo tutti crescere e cambiare e ho sicuramente usato questi ultimi mesi per riflettere sulle mie carenze.

“Ho ascoltato queste critiche e sto imparando e mentre sono molto dispiaciuto, sarò migliore in futuro da questa esperienza.”

Anche la società di consegna HelloFresh ha concluso la sua partnership con Michele dopo che i commenti hanno fatto notizia.

“HelloFresh non tollera razzismo né discriminazione di alcun tipo. Siamo scoraggiati e delusi di apprendere le recenti affermazioni su Lea Michele”, ha twittato l’azienda. “Prendiamo la cosa molto sul serio e abbiamo concluso la nostra partnership con Lea Michele, con effetto immediato”.

Aussie Dene Geyer ha detto Daily Mail che Michele era il membro del cast più amichevole per lui.

“Posso parlare solo per me stesso e per la mia esperienza, ma da quello che ho visto durante il mio tempo sul set, non c’era altro che professionalità e un genuino senso di comunità tra il cast e la troupe.

“Nessuno ha mostrato alcun segno di disagio, mentre Lea era sul set. Se sto basando la mia opinione fuori dalla mia stagione, sicuramente non ci dovrebbe essere un motivo per un contraccolpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post correlato